Zagorje, la regione delle terre alte croate

Un'incantevole regione ricca di castelli, borghi pittoreschi, distese di vitigni e stazioni termali!

La regione di Zagorje è una valida alternativa per coloro che non amano la calca estiva sulla costa croata e preferiscono paesaggi bucolici e ricchi di storia.

Infatti qui troverete dolci colline ricoperte di vitigni piacevoli da esplorare in macchina, castelli medievali tutti da scoprire, magnifici borghi pittoreschi e sorgenti termali dove rilassarsi.

Inoltre questa regione garantisce tranquillità, prezzi costanti ed economici tutto l’anno e una cucina regionale di influenza austriaca ricca e gustosa.

In agosto poi la zona si anima con la Spancirfest di Varazdin, con musica e spettacoli di ogni genere!

Cosa vedere nel Zagorje

Oltre a Varazdin, al quale abbiamo dedicato una scheda sul nostro sito, vi proponiamo di visitare anche le seguenti località nella regione dello Zagorje.

Krapina

Questa tranquilla cittadina rurale è famosa in prevalenza per il suo sito archeologico, il più grande d’Europa per il periodo neanderthaliano, venuto alla luce per la prima volta nel 1899 con il rinvenimento di fossili animali e umani.

In totale sono emersi 876 resti umani di cui 196 denti appartenuti a decine di individui.

Museo dell’Uomo di Neanderthal

Questo museo recentemente rinnovato costruito su una collina, richiama l’idea di una caverna e ripercorre la storia e la geologia della regione con mostre e legende informative.

Il percorso di visita si struttura come un viaggio di scoperta con camere sotterranee, diorama realistici, giochi interattivi, modelli a grandezza naturale e tante schede informative.

E’ particolarmente consigliato a chi viaggia con bambini e ragazzi!

Castello di Trakoscan

Questo meraviglioso castello a circa 80 km da Zagabria è inserito in un’incantevole cornice.

Costruito nel 1334, è stato rimaneggiato in stile neogotico ed è circondato da 87 ettari di terreno, un grazioso parco romantico in stile inglese arricchito da alberi esotici e un delizioso laghetto artificiale.

I tre piani di castello sono corredati da tutti gli arredamenti originali e ritratti: potrete ammirare magnifiche stanze realizzate in stili diversi, neorinascimantale, barocco e gotico.

Da vedere la collezione di spade e armi da fuoco e la cucina d’epoca.

Per rilassarvi potete fare una bella passeggiata nei sentieri del parco fino al lago dove si può noleggiare un pedalò.

Castello di Veliki Tabor

Per arrivare a questo suggestivo castello si deve percorrere un paesaggio stupendo: colline sinuose, foreste, vigneti e campi di grano, ideali per gli amanti della fotografia!

Il castello di Veliki Tabor è uno dei tanti manieri costruiti durante la storia croata per difendersi dalle invasioni turche, disseminando il paesaggio di avamposti militari.

Costruito su una precedente struttura medievale a pianta pentagonale, fu nel tempo rafforzato con quattro torri semi circolari: in posizione strategica è dotato di tutte le accortezze difensive come feritoie, torrette, torri e postazioni per gettare l’olio bollente sugli assalitori.

Non dimenticate di vedere il teschio di Veronika Desinic, una ragazza del villaggio che secondo la leggende venne murata viva nel castello per aver avuto una relazione con il figlio del castellano.

A settembre nel castello si svolge una fiera medievale con tornei di caccia, duelli con la spada e danze antiche.

Kumrovec

Questo incantevole villaggio è un vero e proprio museo etnografico a cielo aperto.

Infatti sono visitabili una quarantina di case e fienili tradizionali in legno e terra battuta, le hize, case rurali della Zagorje in cui sono esposti giocattoli antichi, manichini, mobili, strumenti dei mestieri come torchi da vino e attrezzi da panettiere che rievocano gli ambienti originali e mostrando uno spaccato delle arti, dell’artigianato e delle usanze di questa regione.

E’ un ambiente bucolico ideale da visitare con la famiglia e nei fine settimana da aprile a settembre il villaggio si anima con maniscalchi,  tessitori, vasai e fabbricanti di candele all’opera.

Klanjec

La graziosa città di Klanjec ha dato i natali a un famoso scultore croato, Antun Augustincic, autore del Monumento alla Pace che si trova di fronte al Palazzo delle Nazioni Unite a New York.

Oltre alla visita della gallerie dedicata alla sua opera potete visitare la cittadina molto pittoresca immersa nel verde e caratterizzata da una bella chiesa barocca e dal monastero francescano.

Stubicke Toplice

A Stubicke Toplice si viene per rilassarsi!

Infatti è la stazione termale più vicina a Zagabria, da cui proviene la maggior parte dei visitatori del centro termale.

Qui sgorga un’acqua a 69° dagli strati di roccia e potrete rilassarvi nelle vasche, otto all’aperto e una all’interno che offrono temperature fra  32° e 36°.

Inoltre è possibile anche accedere a massaggi e trattamenti contro patologie reumatiche e muscolari.

Monte Medvednica

Poco a nord della capitale è possibile raggiungere il Monte Medvednica, meta ideale per gli appassionati di escursionismo.

Si può salire con la funicolare oppure attraverso un sentiero segnalato che parte dalla base della funicolare.

Il monte è circondato da magnifici paesaggi ricoperti di vigneti!

Consigli per un’escursione

  • Il percorso a piedi è della durata di 3 ore andata e ritorno ed  consigliabile non allontanarsi dal sentieri per addentrarsi nei boschi: c’è il rischio di perdersi!
  • Ricordatevi di portare con voi acqua sufficiente per l’escursione e abiti pesanti per il cambio spesso repentino di temperature.
  • Rientrate in città prima del tramonto.
  • In estate è consigliabile vestirsi con pantaloni e maniche lunghe per il rischio di zecche.

Itinerario di una settimana a Zagabria e Zagorje

Percorso: 200 km | Durata: 1 settimana
Periodo consigliato: primavera e autunno

La piccola capitale per molti è una vera scoperta, così ricca di attrattive, giovane e dinamica.

Inoltre a pochi chilometri si apre un paesaggio idilliaco fatto di prati verdissimi, distese di vigneti, castelli fiabeschi e magnifici borghi pittoreschi.

Inutile dire che il momento migliore per visitare queste zone sono le mezze stagioni, la primavera e l’autunno che accendono di superbi colori la natura della regione di Zagorje!

Primo e secondo giorno, Zagabria

In base ai vostri ritmi potete decidere di dedicare alla capitale uno o due giorni: pur essendo molto piccola, Zagabria è ricca di musei, di arte e un’intensa vita notturna.

Una piacevole alternativa è quella di recarsi un giorno a Samobor, un’incantevole cittadina immersa nella campagna, oppure potete esplorare il Parco Maksimir: 18 magnifici ettari di boschi, viali, prati e laghi artificiali

Terzo giorno, Klanjec e Kumrovec

Dirigendovi verso la regione di Zagorje sarete ammaliati dal meraviglioso paesaggio bucolico fatto di pascoli, fattorie e foreste. La prima tappa è KlanjecKumrovec che vi mostreranno la vita tradizionale di questa parte di Croazia.

Quarto giorno, Veliki Tabor

Non perdetevi la strada panoramica che porta al Castello di Veliki Tabor: ammirerete il meglio del paesaggio di questa zona!

Quinto giorno, Krapina

Gli amanti della storia non potranno perdersi il Museo Preistorico di Krapina,  il più grande d’Europa per il periodo neanderthaliano.

Sesto giorno, Trakošćan

Il Castello di Trakoscan vi lascerà a bocca aperta per la sua incredibile bellezza: inoltre potrete farvi una stupenda passeggiata nei suoi lussureggianti giardini!

Settimo giorno, Varaždin

Infine recatevi a Varazdin, una meravigliosa città in stile barocco che conserva i fasti del suo antico passato nobiliare!

Mappa

Alloggi Zagorje, la regione delle terre alte croate

Cerchi un alloggio in zona Zagorje, la regione delle terre alte croate?

Clicca qui per vedere tutte le strutture disponibili nei dintorni di Zagorje, la regione delle terre alte croate
Mostrami i prezzi