Trogir

Patrimonio Unesco dal 1997, Trogir è un vero gioiello medievale chiuso all'interno delle mura su un piccolo isolotto collegato alla terraferma.

Nel cuore della Dalmazia, a 20 km da Spalato, sorge Trogir (detta anche Traù) una città con oltre duemila anni di storia che per il numero impressionante di edifici barocchi e rinascimentali è stata dichiarata patrimonio dell’umanità Unesco.

Il centro storico è davvero particolare, racchiuso in una piccola isola protetta da una cinta muraria, collegata da due ponti alla terraferma e a un’altra isola a sud, l’isola di Čiovo.

Sulle sue strette viuzze si affacciano splendidi edifici romanici e rinascimentali, risalenti al periodo di maggior splendore della città. Il lungomare è un popolare luogo di ritrovo per cittadini e turisti, che vengono qui a passeggiare, bere un drink, chiacchierare.

Quasi tutti i turisti visitano Trogir con una gita in giornata da Spalato, ma perché invece non la scegliete come vostra base d’appoggio per esplorare la Dalmazia? Con il suo fascino d’altri tempi e belle spiagge nelle vicinanze, è una valida alternativa a località turistiche più famose, affollate e care.

Cosa vedere a Trogir

Il principale punto di accesso alla città vecchia è la Porta Nord risalente all’epoca rinascimentale, che reca una statua del beato Giovanni Orsini, patrono della città.

Dalla porta potete accedere alla via principale, Ulica Kohl-Genscher, il cui nome è un tributo al cancelliere e al ministro degli Esteri tedeschi che per primi sollecitarono il riconoscimento internazionale della Croazia indipendente.

Chiese

Il gioiello architettonico di Trogir è la splendida Cattedrale di San Lorenzo, costruita tra il XIII e il XV secolo dai Veneziani.

Ammirate il portale romanico del Duecento, con ai lati le statue di Adamo ed Eva che poggiano sui leoni veneziani, mentre una volta entrati non perdetevi la Cappella di San Giovanni, riccamente decorata, e il tesoro della cattedrale, che comprende un trittico in avorio e diversi manoscritti miniati.

È possibile salire sul campanile, alto 47 metri, per godere di una bella vista sulla città e sulle isole vicine.

Altre chiese interessanti sono:

  • Chiesa di San Giovanni Battista, a sud-est della cattedrale, con un portale magnificamente scolpito e pregevoli statue e dipinti realizzati tra il XIV e il XVII secolo.
  • Convento di San Nicola: visitabile solo su appuntamento da ottobre a maggio, questo convento benedettino conserva un magnifico bassorilievo greco raffigurante Kairos, il dio delle opportunità.
  • Chiesa di San Sebastiano: costruita nel 1476, questa chiesa con un grazioso orologio blu non viene più usata per celebrazioni liturgiche. Al suo interno sono conservate foto della guerra in Croazia negli anni Novanta.

Palazzi

Il centro di Trogir abbonda di eleganti palazzi: tra questi vanno ricordati il quattrocentesco Palazzo del Municipio, il Palazzo Cipiko con una splendida trifora scolpita e Palazzo Lucic, con un portale e un cortile rinascimentale.

Imponente è la vista del Castello Kamerlengo, un tipico esempio di fortezza medievale. Fu costruito nel XV secolo dai Veneziani come parte del sistema difensivo della città; oggi nei mesi estivi ospita rassegne di cinema e teatro.

Musei

Curiosi di conoscere la storia della città? Visitare il Museo Civico di Trogir, allestito in un elegante palazzo storico: in mostra troverete disegni, libri, documenti ed abiti d’epoca.

Se avete un po’ di tempo date un’occhiata anche al piccolo ma interessante Museo di Arte Sacra che espone una collezione di manoscritti medievali, frammenti di un’icona che un tempo adornava l’altare della Cattedrale e un dipinto del Bellini.

Spiagge di Trogir e dintorni

La spiaggia più popolare nei dintorni di Trogir è Okrug Gornji, sull’isola di Čiovo. Questa spiaggia di ciottoli lunga 2 chilometri, spesso chiamata dalla gente del posto Copacabana, può essere raggiunta a piedi grazie al ponte che la collega alla città vecchia. Qui troverete ampia scelta di bar e ristoranti.

La spiaggia più vicina al centro di Trogir è Pantun, un litorale di sabbia e sassi sull’estuario del fiume Pantan, a 1.5 km dal ponte della città vecchia. È circondata da una riserva naturale.

A 4km a ovest della città vecchia si trova la spiaggia di Medina, con una piacevole passeggiata lungomare e numerosi bar, gelaterie, campi da tennis e minigolf e negozi di noleggio per attrezzature sportive. Si trova sull’area di un megaresort ma è aperto al pubblico e dispone di parcheggio.

Se cercate un ambiente più idillico spostatevi verso le vicine isole di Drvenik Mali e Drvenik Veli, facilmente raggiungibili in barca. Oltre a incantevoli spiagge, baie riparate e insenature, potrete godere del bel paesaggio, dominato dagli uliveti, e da alcuni interessanti edifici storici come la Chiesa di San Giorgio e l’incompiuta Chiesa di San Nicola.

Come raggiungere Trogir

Trogir è collegata in autobus con Zara e Spalato, e a quest’ultima città anche da un traghetto.

Se volete raggiungere Trogir in auto dall’Italia calcolate circa 5 ore da Trieste, 9 da Milano e 11 da Roma; in alternativa potete prendere un traghetto dall’Italia per Spalato e poi raggiungere Trogir con la vostra auto o una a noleggio.

Mappa

Alloggi Trogir

Cerchi un alloggio a Trogir?

Clicca qui per vedere tutte le strutture disponibili a Trogir
Mostrami i prezzi