Spalato

Spalato è una città vivace, con un bel centro storico, un fitto calendario di eventi culturali e un'attrazione unica: il Palazzo di Diocleziano.

Spalato (Split in croato) è la seconda città della Croazia e una tappa imprescindibile di una vacanza on the road nella Dalmazia centro-meridionale.

Val certamente la pena fare una sosta per visitare lo splendido Palazzo di Diocleziano, una piccola città nella città costruita in pregiata pietra bianca che crea un suggestivo contrasto con il colore del mare.

Le spiagge sono vicine e facilmente raggiungibili, ma Spalato ha l’appeal di una città più che di una località balneare.

Passeggiate per le eleganti vie del centro e sul lungomare ed approfittate delle numerose opportunità di turismo culturale che Spalato vi offre, con i suoi prestigiosi festival, eventi internazionali di cinema e teatro e tradizionali feste popolari.

Splendida di giorno, al calar del sole Spalato si trasforma in regina della notte, con un’ampia scelta di pub, locali e discoteche dove scatenarsi fino a tardi.

Palazzo di Diocleziano

L’attrazione più famosa di Spalato è il Palazzo di Diocleziano: affacciato sul porto, è un magnifico esempio di architettura romana. Sebbene abbia subito numerose modifiche nel corso del tempo, ha conservato il fascino antico ed è ancora ben conservato.

A dispetto del nome, non aspettatevi di visitare una reggia costituita da un unico edificio. Il palazzo di Diocleziano è più simile a una piccola cittadella costituita da due strade che si incrociano, formando quattro zone separate.

Il Palazzo Diocleziano visto dal mare

La sua funzione originaria era un misto di residenza imperiale e fortezza militare; oggi all’interno del palazzo si possono contare più di 200 edifici, molti dei quali abitati o adibiti a negozi, bar o ristoranti.

Costruito con la splendida pietra bianca di Brac ed altri marmi pregiati, che creano un suggestivo contrasto con il blu del mare sullo sfondo, il palazzo di Diocleziano è un labirinto in cui è un piacere perdersi per ore, esplorando ogni angolo e scorcio.

Le porte

Lungo le mura perimetrali del palazzo si aprono quattro porte fortificate: Porta d’Oro, Porta di Bronzo, Porta d’Argento e Porta di Ferro. Non sono questi i loro nomi originari: furono i veneziani a dare a ciascuna porta il nome di un metallo.

Una parte più piccola che si apre lungo la sezione abitativa del palazzo imperiale permette di arrivare al mare.

Peristilio

Per gli abitanti di Spalato il peristilio del palazzo di Diocleziano è il centro di Spalato e del mondo. È la piazza centrale del palazzo intorno alla quale si trovavano più templi, dedicata all’imperatore Docleziano e situata tre gradini più in basso rispetto alle vie circostanti.

Per la sua bellezza e per la buona acustica, caratteristica piuttosto insolita per un luogo all’aperto, il peristilio è usato come palcoscenico per rappresentazioni teatrali di opere antiche o concerti di musica classica e lirica.

Tempio di Giove

Definito “uno dei più bei monumenti d’Europa” dall’archeologo Robert Adam, è un tempio a forma rettangolare, originariamente dedicato al culto di Giove e successivamente trasformato in battistero. In origine aveva un portico sorretto da colonne, di cui oggi ne rimane soltanto una.

All’esterno potete ammirare una sfinge di granito che fu portata dall’Egitto in epoca antica; splendida anche la statua di San Giovanni Battista realizzata da Ivan Meštrović, il più grande scultore croato del Novecento.

Cattedrale di San Domnio

Il più interessante edificio religioso all’interno del palazzo di Diocleziano è la Cattedrale di San Domnio, all’interno della quale si fondono il patrimonio dell’antichità pagana, quello del medioevo cristiano e quello appartenente all’epoca moderna.

La cattedrale sorge su quello che un tempo fu il mausoleo dell’imperatore Diocleziano; divenne cattedrale nella metà del VII secolo, all’epoca delle persecuzioni contro i cristiani, e ancora oggi è un importante luogo liturgico.

Splendide sono le porte lignee dell’ingresso, intagliate dall’artista Andrija Buvina nel 1214. I due battenti contengono ciascuno 14 cassette in cui sono rappresentate scene del Vangelo, dall’Annunciazione dell’arcangelo Gabriele alla resurrezione di Cristo.

 Il Palazzo di Diocleziano in numeri

Cosa vedere a Spalato

Molti turisti vengono a Spalato unicamente per visitare il palazzo di Diocleziano, dopodiché partono per una giornata di mare nelle spiagge vicine.

La città di notte

È un peccato perché la città e graziosa e ci sono altre cose interessanti da vedere e fare a Spalato. Ecco qualche idea:

Tour e attività

Per la sua posizione Spalato è una base ideale per esplorare sia la Dalmazia centrale che quella meridionale.

Gli operatori turistici locali organizzano numerose escursioni e gite in giornata alla grotta azzurra di Bisevo, alle cascate del Krka e alla celebre spiaggia di Zlatni Rat sull’isola di Brac. Un’altra popolare escursione è la gita in canoa sul fiume Cetina.

Se volete restare in città ci sono numerose opportunità di svago e relax, con attrazioni a tema per bambini, centri termali e spa, impianti sportivi e negozi per lo shopping.

Eventi e divertimento

Essendo una grande città, Spalato offre molte più occasioni di eventi culturali e di divertimento di altre piccole località turistiche.

Manifestazioni e festival

Tante sono le manifestazioni e i festival che si tengono ogni anno e che richiamano un pubblico internazionale sempre più numeroso, da prestigiosi festival di musica classica a modernissimi festival di musica elettronica, passando per fiere, rassegne di cinema, teatro e danza, eventi sportivi e feste tradizionali.

Tra gli eventi annuali più importanti di Spalato segnaliamo: Estate di Spalato, Festival del cinema mediterraneo, Ultra Music Festival, Cro Patria, Split Film Festival e Croatia Boat Show.

Se siete in città nel mese di giugno non perdetevi il campionato mondiale di picigin, bizzarro sport tipico di Spalato in cui i giocatori si sfidano in mare tirando una pallina che non deve mai toccare l’acqua!

A maggio si tengono invece due importanti feste tradizionali, la festa di San Doimo e la festa di Santa Croce.

Vita notturna

Chi ama la vita notturna troverà a Spalato bar e discoteche aperti tutto l’anno, ma è l’estate il periodo in cui la movida spalatina si scatena, con diversi locali aperti in spiaggia o sul lungomare.

Le serate iniziano generalmente in uno dei bar in centro per un drink con gli amici, per poi proseguire fino a tarda notte in uno dei numeroso pub, club o discoteche della città.

Come raggiungere Spalato

Il modo più veloce per raggiungere Spalato è prendere un volo diretto: da Roma basta un’ora e un quarto per arrivare!

Spalato è facile da raggiungere anche in auto perché è ben collegata con autostrade e statali: da Trieste calcolate circa 5 ore di viaggio.

Se non volete viaggiare in auto, potete prendere un autobus diretto per Spalato da Trieste o da diverse città croate come Zagabria e Fiume. Più complicato invece è arrivare in treno.

Un’altra possibilità, più comoda per chi vive in centro o sud Italia, è prendere un traghetto da Ancona o Pescara. La traversata può durare 9 o 11 ore a seconda della compagnia di navigazione che scegliete.

Dove dormire a Spalato

Per vedere tutte le strutture e prenotare un alloggio a Spalato utilizza il form seguente, inserendo le date del soggiorno.

Dove si trova Spalato

Vedi gli Hotel in questa zona

Approfondimenti su Spalato

Aeroporto di Spalato

Aeroporto di Spalato

Collegamenti, informazioni e caratteristiche dell'aeroporto di Spalato.
Voli per Spalato

Voli per Spalato

Ti è stato utile questo articolo?

Il tuo parere per noi è importante, facci sapere che ne pensi usando le stelle

Valutazione media 4.4 su 47 voti

Località nei dintorni

Condividi