Parco Nazionale di Krka

Una giornata al parco di Krka è un indimenticabile viaggio nella natura, tra impressionanti cascate, ripide, grotte e laghi in cui fare il bagno.

Per una volta durante la vostra vacanza in Croazia non fate il bagno al mare ma in un lago, uno dei placidi specchi d’acqua del parco nazionale di Krka.

Se le acque dei laghi sono tranquille, altrettanto non si può dire delle sette roboanti cascate che hanno fatto del parco una delle attrazioni naturalistiche più importanti della Croazia.

Come le celebri cascate di Plitvice, anche quelle di Krka sono un fenomeno carsico, ma qui la portata delle acque del fiume è decisamente superiore. Il lungo fiume Krka si snoda tra l’entroterra croato per giungere al mare dopo un percorso accidentato, durante il quale scorre lungo un canyon di formazione carsica profondo ben 200 metri.

Una visita allo splendido parco del Krka è una di quelle esperienze che non vedrete l’ora di raccontare agli amici, ma non sarete capaci di trovare le parole per descrivere la bellezza di questo paesaggio fatto di cascate, gole, rocce, dirupi e grotte in cui il verde è il colore dominante, sia come fronde degli alberi che come acqua di un fiume pulito e ricco di pesci.

Trascorrerete un’indimenticabile giornata tra passeggiate al fresco, romantiche gite in barca, visite a borghi e monasteri antichi, tuffi nelle cascate. Non dimenticate a casa la macchina fotografica!

Le cascate di Krka

Skradinski Buk

Se avete poco tempo per visitare il parco limitatevi a Skradinski Buk, la serie di cascate più grande del parco, che si estende per 800 metri con salti impressionanti che arrivano ai 47 metri e terminano nelle placide acque del lago inferiore, dove i visitatori del parco possono concedersi una nuotata immersi in una natura lussureggiante.

Grazie ad un sistema di percorsi segnalati e ponti, questo eccezionale spettacolo naturale può essere goduto appieno con una splendida camminata di circa un’ora.

Gli antichi mulini della zona sono stati trasformati in graziosi negozi di souvenir, caffetterie e laboratori artigianali.

Roški Slap

Un’altra meraviglia del parco nazionale di Krka è Roški Slap, una serie di cascate e rapide che si estende per 650 metri: timidi balzi nella prima parte lasciano spazio più a sud a ruggenti salti di oltre venti metri.

Manojlovac Slap

La cascata di Manojlovac è probabilmente la più bella di tutto il parco: qui anche l’imperatore Francesco Giuseppe con la moglie Elisabetta si fermò ad ammirare la bellezza della natura circostante.

Purtroppo nei mesi estivi l’acqua viene dirottata nella vicina centrale idroelettrica di Miljacka, ma si può sempre venire qui in autunno o primavera.

Il fiume Krka

Tra Roški Slap e Skradinski Buk il fiume Krka scorre placido, formando un lago fiancheggiato da canneti e giunchi che offrono riparo a numerose specie di uccelli.

Nella sua corsa verso la valle il fiume attraversa la gola di Medu Gredama, con pareti alte 150 metri dalle forme particolarissime, e si getta poi nel lago di Visovac.

Cosa vedere al parco di Krka

Oltre alle meravigliose cascate, che sono sicuramente l’attrazione più importante del parco, durante la vostra visita a Krka potrete visitare anche caratteristici villaggi dove sembra che il tempo si sia fermato e un paio di interessanti costruzioni.

Il villaggio di Skradin è per molti visitatori il punto di partenza per l’esplorazione del parco. È un piccolo agglomerato di casette di pietra lungo il fiume, dominato dall’alto da una fortezza in rovina.

In una idillica posizione sopra il fiume e un piccolo lago a circa 3 km dal villaggio di Kistanje sorge il Monastero di Krka, il più importante monastero serbo-ortodosso in Croazia e uno dei più importanti nel mondo, costruito sopra le rovine di un precedente monastero eremita. Accanto al monastero c’è una chiesa bizantina con catacombe romane, aperte al pubblico.

La romantica isola di Visovac sorge dalle acque del lago omonimo, circondato da collinette verdeggianti: è una vista davvero suggestiva. Sull’isola sorge il Monastero Francescano Madre di Pietà, costruito nel 1445, al cui interno è conservata una collezione di reperti archeologici, libri sacri, manoscritti e biancheria d’altare.

Le rovine di Burnum, che troverete appena lasciata la strada principale tra Kistanje e Knin, sono ciò che resta di anfiteatro militare di epoca romana, costruito per intrattenere le truppe che erano stanziate nella zona. Nei dintorni potrete trovare anche alcuni bei punti di osservazione delle cascate.

Escursioni in barca

Un modo davvero affascinante di esplorare il parco del Krka è quello di salire a bordo di una barca e partire per una emozionante crociera lungo il fiume.

Sono tre le suggestive gite in barca che vengono proposte all’interno del parco:

  • Escursione all’isola di Visovac, con partenza da Skradinski buk. Durata 2 ore, con mezz’ora di sosta sull’isola. L’isola può essere raggiunta anche con una breve traversata di 5 minuti dal villaggio di Stinice oppure da Remetic.
  • Escursione a Roški Slap, con partenza da Skradinski buk. Durata 3.5 ore, comprende una sosta di mezz’ora sull’isola di Visovac e di un’ora a Roški Slap. Il percorso in barca include anche il suggestivo canyon Medu Gredama.
  • Escursione al monastero di Krka e alla fortezza di Trošenj, con partenza da Roški Slap. Durata 2.5 ore

Se l’idea di partecipare a un’escursione di gruppo non vi va, potete noleggiare una barca a Skradine e navigare fino a Skradinski buk, ma dovrete essere accompagnati da un operatore del parco.

Sentiero escursionistico Stinice – Roški slap – Oziđana pećina

Se preferite visitare il parco a piedi seguite uno dei numerosi percorsi segnalati, con passerelle di legno, ponti e punti di osservazione.

Uno dei più interessanti è il percorso educativo Stinice – Roški slap – Oziđana pećina, un sentiero segnalato con pannelli informativi sulla flora e la fauna della zona.

È una camminata davvero affascinante, che tocca i punti di maggior interesse del parco, come il lago di Visovac, il complesso di cascate Roški slap e la suggestiva grotta Oziđana pećina.

Non presenta particolari difficoltà ed è quindi adatto a tutti: la lunghezza totale è di 8.5km, con un dislivello di 176 metri; ci vogliono in genere 2-3 ore per completarlo.

Informazioni pratiche per la visita al parco del Krka

  • Il Parco nazionale del fiume Krka è aperto tutto l’anno.
  • Orari di apertura e prezzo del biglietto d’ingresso variano nelle diverse stagioni, con notevoli differenze di prezzo tra mesi estivi e mesi invernali.
  • Il biglietto comprende anche il tragitto in barca da Skradin a Skradinski buk e quello in bus da Lozovac a Skradinski buk (esclusi mesi invernali), ma non comprende le escursioni.
  • Il parco si può visitare autonomamente a piedi, in bici, in barca o in auto. Se preferite un tour organizzato, potete partecipare a una delle numerose gite in giornata in partenza da Sibenik, Spalato, Zara e Dubrovnik.
  • Ci sono cinque ingressi al parco: Lozovac, Skradin, Roški slap / Laškovica, Burnum / Puljani and Kistanje / Monastero di Krka. L’ingresso principale per i visitatori individuali e i bus turistici è quello di Lozovac, sulla riva orientale del fiume.
  • Non ci sono hotel o campeggi all’interno del parco, ma potete trovare un alloggio nei paesi vicini.

Come raggiungere il parco di Krka

Il parco nazionale del Krka si trova in una fortunata posizione facilmente raggiungibile da importanti località croate: le città di Spalato e Zara si trovano a meno di 100 km di distanza.

Il parco può facilmente essere raggiunto in autobus da Sibenik, a sua volta collegata con altre città croate da autobus e treni nazionali.

Prendendo un autobus da Sibenik potete scegliere se entrare al parco da Lozovac o Skradin: quest’ultimo ingresso è consigliato perché da qui partono le barche per Skradinski buk.

Mappa

Alloggi Parco Nazionale di Krka

Cerchi un alloggio in zona Parco Nazionale di Krka?

Clicca qui per vedere tutte le strutture disponibili nei dintorni di Parco Nazionale di Krka
Mostrami i prezzi