La Croazia ha aperto le frontiere a partire dal 29 Maggio, senza requisiti di quarantena nè restrizioni di viaggio per i viaggiatori provenienti dall'Italia.
I viaggiatori sono però tenuti a compilare un modulo online con i dettagli del viaggio e a fornire prova di prenotazione alberghiera o di altra struttura ricettiva.
Per ulteriori informazioni e aggiornamenti vi consigliamo di consultare il sito Re-Open a cura dell'Unione Europea.

Podgorica

Pogdorica è una delle capitali più piccole, più giovani e più snobbate d'Europa: invertite la tendenza, quest'insolita meta riserva molte sorprese!

A soli 150 km da Dubrovnik si trova Podgorica, una delle capitali più giovani d’Europa: perché non unire queste due città, diversissime tra loro, in un unico viaggio?

Difficilmente definibile, Podgorica è una città che ha cambiato nome cinque volte nel corso della sua storia millenaria (ancora da molti viene ricordata come Titograd) e che mescola influenze e atmosfere ottomane, austro-ungariche, sovietiche con le nuove costruzioni simbolo dell’era contemporanea, come centri commerciali e uffici.

Adagiata su una valle a nord del lago di Scutari, la città sorge alla confluenza di due fiumi principali, Morača e Ribnica, su cui si gettano altri fiumi. A ovest del Morača si estende il nuovo quartiere degli affari, mentre a est la città si divide in Stara Varos, il centro storico, e Nova Varos, una zona moderna ricca di negozi e bar.

Non è la capitale più bella d’Europa, ma merita di essere vista: Podgorica è una città vivace, pervasa da un forte ottimismo e desiderio di crescita, perfetta per chi desidera un city break in una destinazione insolita.

Fateci un pensierino: non dovrete sgomitare per vedere attrazioni famose in mezzo a folle di turisti e potrete trascorrere una piacevole giornata (o più!) visitando interessanti gallerie d’arte, facendo una sosta merenda in eleganti caffetterie, passeggiando tra parchi e lungofiume e dandovi ad un’animata vita notturna.

Cosa vedere a Podgorica

Podgorica non può vantare monumenti e attrazioni famose al pari delle grandi capitali europee, ma ci sono comunque cose interessanti da vedere che vi consigliamo qui di seguito.

Forse più di altre città, però, Podgorica va scoperta liberamente, senza un itinerario prestabilito. Potreste scoprire tra gli anonimi e tristi palazzoni sovietici elaborate e coloratissime opere di street art oppure imbattervi in una bancarella che serve il miglior burek della città (torta salata di pasta sfoglia ripiena di carne macinata o spinaci e formaggio) e mille altre sorprese.

Cattedrale della Resurrezione

1Podgorica, Montenegro

La Cattedrale della Resurrezione è l’attrazione top di Podgorica: si tratta di un imponente edificio religioso di rito serbo-ortodosso costruito nel 1993.

Le gigantesca cupola sormontata da una croce dorata e le intricate decorazioni in marmo che ricoprono le pareti esterne sono una vera meraviglia; il portone d’ingresso non è da meno, sormontato da un gigantesco arco in pietra e decorato con affreschi. Vista nell’insieme questa enorme chiesa in pietra bianca con due torri campanarie alte 25 metri si presenta al tempo stesso come imponente ed elegante.

L’interno è una sorpresa continua: tutta la superficie è stata decorata con immagini colorate in un tripudio d’oro. Alcune hanno un chiaro intento provocatorio: tra queste la più emblematica è quella di Karl Marx che brucia all’inferno, un poco velato indizio dei sentimenti della gente del posto verso i regimi comunisti.

Parchi e lungofiume

Una delle cose più belle da fare a Podgorica è passeggiare lungo le rive dei suoi fiumi. Le più belle sono forse le rive del Ribnica, per lunghi tratti alberate e fiancheggiate da sentieri in pietra lastricata e gradini: un’oasi di tranquillità a due passi dalle vie dei negozi, dai bar e dai ristoranti del centro: perfette per sgranchire le gambe o al contrario stare fermi ad osservare l’acqua che passa e godere del silenzio.

Un altro luogo di pace è il Parco di Njegošev situato lungo le rive del fiume Morača, non lontano dal punto in cui i tre fiumi principali si intersecano. È un punto di partenza ideale per l’esplorazione del centro storico.

Durante la vostra passeggiata sul lungofiume vi imbatterete in alcuni antichi ponti in pietra.

Millenium Bridge

2Most Milenijum, Podgorica, Montenegro

Dei vari ponti che attraversano i fiumi di Podgorica il Millenium Bridge (Ponte del Millennio) è diventato un’attrazione turistica per il suo valore simbolico. Questo impressionante ponte di cavi d’acciaio bianchi è l’orgoglio della Podgorica moderna: lungo 173 metri, unisce le due sponde del fiume Morača.

Di sera il ponte viene illuminato e rappresenta una vista suggestiva: il punto migliore per ammirarlo è il Moscow Bridge, un ponte pedonale che gli corre parallelo.

Statua di Vladimir Visotsky

3Podgorica, Montenegro

Vicino al Ponte del Millennio potrete ammirare la statua di Vladimir Visotsky, un noto cantautore russo raffigurato qui senza camicia e con un teschio ai piedi.

Se vi chiedete cos’ha di tanto speciale un cantante russo da meritarsi una statua in Montenegro tenete presente che Vysotsky ha profondamente influenzato la cultura popolare nei paesi dell’asse sovietico durante gli anni della Guerra Fredda.

Fu apertamente osteggiato dal regime sovietico, che arrivò a non diffondere la notizia della sua morte; nonostante questo una folla di fan si presentò al suo funerale per rendergli omaggio.

Torre dell'Orologio

4Clock Tower, Podgorica, Montenegro

La Torre dell’Orologio è considerata dagli abitanti di Podgorica uno dei monumenti simbolo della città.

A prima vista questa torre in pietra di forma quadrata alta 16 metri non sembra avere nulla di speciale, ma se ne comprende l’importanza se si considera che è una dei pochi edifici rimasti dell’Impero Ottomano.

Centro di Arte Contemporanea

5Podgorica, Montenegro

Nascosto nella splendida cornice verde del Parco di Petrovica si trova il Centro di Arte Contemporanea, una piccola ma interessante galleria ospitata al piano terra di un vecchio maniero che fu un tempo dimora della famiglia reale.

La galleria organizza esibizioni di artisti locali e ospita mostre permanenti di arte europea, asiatica, africana e sudamericana.

Novi Grad, la città nuova

6Novi Grad, Podgorica, Montenegro

La Città Nuova è una zona sorprendentemente moderna, da vedere per la sua vitalità e per concedersi un po’ di tempo da dedicare a shopping e divertimento. È anche la zona della vita notturna, dove i più giovani (e non solo!) troveranno tanti locali dove trascorrere una serata tra drinks, musica e chiacchiere.

Le tre vie principali della Città Nuova sono Slobode Bokeška, Slobode Ulica e Slobobe Njegoševa: qui si concentra la maggior parte di negozi, bar e locali notturni.

Un’altra zona consigliata a chi cerca di divertimento notturno, e in particolare ai più giovani, è City Zwart, che inizia a fianco del Delta Mall, il centro commerciale più grande della città.

Lago di Scutari

Da Podgorica si può facilmente raggiungere in auto, autobus o treno il lato montenegrino del lago di Scutari. Il più grande lago della penisola balcanica visto dall’alto ha una curiosa forma a delfino; si trova giusto a metà tra il Montenegro e l’Albania ed è diventato un’attrazione turistica di richiamo.

Il modo migliore per ammirare lo splendido paesaggio, ancora non toccato dallo sviluppo economico, è concedersi una gita in barca sul lago: sarà una giornata di totale immersione nella natura e nel silenzio che vi regalerà ricordi indelebili.

Monastero di Ostrog

Un’altra attrazione imperdibile nei dintorni di Podgorica è il monastero di Ostrog, un monastero di culto ortodosso interamente scavato nella roccia della montagna che è diventato meta di pellegrinaggio per credenti di diverse fedi religiose.

Mappa

Nella mappa seguente potete vedere la posizione dei principali luoghi di interesse citati in questo articolo.

Dove dormire a Podgorica

La zona migliore dove dormire a Podgorica è certamente la Città Vecchia all’interno delle mura: affascinante e comoda, ricca di servizi e con tutte le principali attrazioni turistiche facilmente raggiungibili a piedi.

Entro un raggio di soli 3 km dal centro potete trovare una grande varietà di alloggi di buona qualità. A un prezzo decisamente economico rispetto alle altre capitali europee potete trovare graziosi appartamenti ben arredati, moderni b&b, alberghi 3 stelle e persino un paio di hotel di catene internazionali.

Se puntate al risparmio estremo potete scegliere tra i tanti ostelli della città, adatti a giovani e a turisti senza troppo pretese.

Come raggiungere Podgorica

Per chi vuole raggiungere Podgorica in auto da Dubrovnik le possibilità sono due.

Il percorso più veloce e più corto è attraverso la M6 e la M18, in questo modo però occorre guidare per un lungo tratto in Bosnia-Erzegovina. L’alternativa è scendere in direzione sud lungo la costa croata e una volta entrati in Montenegro tagliare verso l’entroterra. Nel primo caso calcolate circa due ore e mezza, nel secondo un’ora in più.

È possibile raggiungere Podgorica da Dubrovnik con i mezzi pubblici perché le due città sono collegate da un autobus diretto, ma il viaggio è molto lungo: calcolate tra le 4 e le 5 ore a seconda dell’orario di partenza e del traffico.

Se invece volete arrivare a Podgorica dall’Italia potete prendere un volo low cost da Roma e Milano; dato lo sviluppo tumultuoso della città è possibile che presto verranno aggiunte partenze anche da altre città italiane.

Meteo Podgorica

Di seguito le temperature e le previsioni meteo a Podgorica nei prossimi giorni.

martedì 14
16°
28°
mercoledì 15
18°
29°
giovedì 16
18°
29°
venerdì 17
18°
29°
sabato 18
18°
29°
domenica 19
18°
29°

Dove si trova Podgorica

Podgorica si trova nell'entroterra del Montenegro, nella parte sud-ovest del paese. Dista circa 150 km dalla città croata di Dubrovnik, 90 km da Potor e 25 km dal lago di Scutari.

Vedi gli alloggi in questa zona

Località nei dintorni