Kotor

Incastonata in un'insenatura dalla forma particolarissima sorge l'incantevole città di Kotor, ricca di scorci romantici e cose da fare. Una vera perla!

La maestose Bocche di Cattaro segnano il confine della Croazia con il Montenegro. Incastonata in questo scenario mozzafiato si trova la pittoresca Kotor, la terza città più grande del Montenegro: una meta ideale per una gita in giornata da Dubrovnik.

Ancora poco nota ai turisti italiani, Kotor è curiosamente più italiana di Dubrovnik: le tracce lasciate dalla dominazione veneziana sono evidenti e non è raro trovare scritte nella nostra lingua.

Il centro storico è un triangolo proteso verso il mare, delimitato da possenti mura che resistono da centinaia di anni. Passeggiare per le sue viuzze e per le piazze fiancheggiate da eleganti palazzi in pietra è un vero incanto, e le viste sul mare con le montagne delle Alpi Dinariche a strampiombo sono a dir poco meravigliose.

Molti turisti visitano Kotor in poche ore, ma noi suggeriamo di fermarsi a dormire almeno una notte. Quando cala il sole e i passeggeri delle crociere e i turisti in giornata se ne vanno, Kotor rivela un’insospettabile vivacità: piazze, vie e monumenti si illuminano e bar e ristoranti si animano di gente, dando alla città una magica atmosfera che sarebbe davvero un peccato perdersi!

Questa perla del Montenegro è anche la location di importanti eventi come il Refresh Festival, il Sea Rock Festival e il Kotor Art, a testimonianza di come questa non sia una città-bomboniera costruita su misura per i turisti ma una città vitale, ricca di fermenti culturali.

Vale davvero la pena abbandonare per un giorno o più le assolate spiagge della Croazia per visitare Kotor e la sua baia, un luogo sorprendente e magico dove natura, storia e ingegno dell’uomo sembrano essersi messi d’accordo per creare un capolavoro a cielo aperto.

Cosa vedere a Kotor

Il centro storico di Kotor è piccolo e si gira agevolmente a piedi in poche ore, eppure è incredibilmente ricco di cose da vedere. Le auto non possono circolare il che rende le passeggiate in centro non solo sicure a anche molto rilassanti… salite a parte!

Ecco le attrazioni da non perdere a Kotor.

Bocche di Cattaro

1Bocche di Cattaro

Fort Mamula, isolotto all’ingresso delle Bocche di Cattaro

L’attrazione top di Kotor è senza dubbio il contesto naturale in questa incantevole città è inserita, ovvero le Bocche di Cattaro (chiamate anche Sposa dell’Adriatico). Si tratta di un complesso di bacini creati da profonde insenature la cui forma dall’alto sembra quella di tre triangoli dai lati irregolari.

Stretti e lunghi, dal profilo frastagliato, questi bacini spesso paragonati a un fiordo norvegese rappresentano il più grande porto naturale dell’Adriatico e uno dei luoghi più incantevoli di tutto il Mediterraneo. Sono circondati da spettacolari montagne che raggiungono i 1800 metri d’altezza.

Nonostante il profilo frastagliato della costa fin da tempi antichi lungo le Bocche di Cattaro sono sorti piccoli insediamenti urbani che rappresentano i nuclei dei graziosi villaggi che oggi si possono visitare.

Il modo migliore per ammirare la bellezza di questo luogo particolarissimo è una gita in barca; in alternativa potete ammirarle percorrendo la strada litoranea che da Kotor porta a Herceg Novi (43 km): è una strada molto tortuosa e richiede una guida attenta, ma verrete ricompensati da viste mozzafiato.

Mura difensive

Le mura difensive di Kotor sono una vista al tempo stesso impressionante e suggestiva: un serpentone di pietra visibile pressoché da ogni punto della città, stretta al loro interno. Il nucleo originario risale al IX secolo aC; nel Trecento fu completato il primo giro completo, più volte modificato fin all’Ottocento.

In alcuni tratti le mura sembrano quasi un prolungamento naturale della montagna: un effetto molto affascinante; lungo le mura si aprono le porte di ingresso alla città e si ergono alcuni imponenti bastioni.

Se vi sentiti carichi di energie potete salire i 1350 gradini che salgono lungo il colle San Giovanni fino ad un’altezza di 260 metri d’altezza e godervi una vista mozzafiato sui tetti rossi del centro storico e sulle Bocche di Cattaro. Ci sono due ingressi che portano agli scalini, in prossimità della Porta Sud e della Porta Nord.

Non crucciatevi se non ve la sentite: anche per chi rimane ad ammirare le mura dal basso la vista è qualcosa di incredibile.

Porte

L’ingresso principale alla città è la cinquecentesca 2Porta del Mare, costruita durante il periodo della dominazione veneziana. Il leone alato di San Marco testimonia le origini veneziane del monumento, mentre una citazione di Tito e una stella comunista commemorano il giorno della liberazione dai nazisti.

Mentre attraversate la porta date un’occhiata al bassorilievo in pietra raffigurante una Madonna con Bambino e i santi Trifone e Bernardo.

La 3Porta del Fiume si trova a nord, in prossimità di piazza Trg od Drva, un angolo tranquillo e molto verde. La porta si affaccia su un fossato di fresca acqua di montagna proveniente dal fiume Skurda; fu costruita nel 1540 per commemorare l’attacco ottomano avvenuto l’anno precedente.

La 4Porta del Gurdić si trova invece all’estremità meridionale della città, una zona poco visitata dai turisti dove si può gironzolare in tranquillità tra semplici viuzze in atmosfera di autentica pace.

Piazza d'Armi e Torre dell'Orologio

5Trg od Oružja, Kotor, Montenegro

Attraversata la Porta del Mare vi ritroverete nella caratteristica Piazza d’Armi, su cui si affacciano eleganti palazzi storici e caffetterie con tavolini all’aperto.

Il monumento simbolo della piazza è la massiccia Torre dell’Orologio di forma squadrata e tozza, decisamente più semplice rispetto ad altre torri dell’orologio dell’Europa orientale ma non priva di fascino.

Cattedrale di San Trifone

6Cattaro, Montenegro (Sito Web)

La Cattedrale di San Trifone è l’edificio più maestoso di Kotor: si tratta di una chiesa cattolica del XII secolo che conserva le reliquie del santo patrono della città.

La chiesa fu più volte danneggiata da terremoti e ricostruita; le sue svettanti torri campanarie in stile barocco sono state aggiunte nel 1667.

L’interno è in stile romanico, con colonne corinzie alternate a pilastri in pietra rosa. Durante la vostra visita fermatevi ad ammirare il magnifico bassorilievo dorato che decora il dossale dell’altare: è considerato il più grande capolavoro artistico di Kotor.

Il piano superiore ospita un museo di arte sacra che espone dipinti, abiti sacri e una croce in legno del tardo Duecento dall’aspetto alquanto sinistro.

Collegiata di Santa Maria

7Cattaro, Montenegro

Un altro edificio religioso degno di visita a Kotor è la Collegiata di Santa Maria, una chiesa del Duecento costruita su una precedente basilica paleocristiana; l’impressionante porta in bronzo ricoperta di bassorilievi è un’aggiunta recente.

All’interno potrete vedere un’enorme crocifisso dall’aspetto un po’ macabro e una teca in vetro contenente il corpo della Beata Osanna di Cattaro.

Museo Marittimo del Montenegro

8391 Trg Bokeljske mornarice, Kotor 85330, Montenegro (Sito Web)

Grazie alla sua particolarissima posizione Kotor è stata per secoli un porto di importanza strategica. La potenza navale di questa città è celebrata nel Museo Marittimo del Montenegro, ospitato all’interno di un elegante palazzo ottocentesco. Disposto su tre piani, il museo espone una collezione di modellini di nave, uniformi, dipinti, fotografie e armi.

All’esterno del museo potrete ammirare il pozzo di Karampana che un tempo riforniva d’acqua potabile tutta la città.

Museo dei Gatti

9Cattaro, Montenegro (Sito Web)

Un’originalissima attrazione di Kotor è il delizioso Museo dei Gatti, consigliato agli amanti di graziosi felini e di oggettistica vintage.

Il nucleo originario della collezione fu donato dalla Contessa di Montereale Mantica; altro materiale fu donato dal Centro Internazionale di Adozione dei Gatti Badoer di Venezia.

In esposizione troverete stampe, cartoline, illustrazioni, poster, litografie, etichette commerciali, libri, riviste, medaglie, monete, quaderni e altri cimeli d’epoca con tenerissime immagini di gatti in stile vintage. Il museo organizza mostre temporanee a tema, per esempio “Il gatto nella I guerra mondiale” o “Un gatto per l’Europa”.

Se vi chiedete perché un museo dedicato ai gatti a Kotor la risposta è semplice: questa città semplicemente li adora. Ve ne renderete facilmente conto passeggiando per le vie del centro.

Grotta Azzurra

10Montenegro

Spostandovi un po’ da Kotor potrete scoprire un angolo di mare dagli splendidi colori che vi ricorderà per un attimo la Sardegna: è nascosto all’interno della Grotta Azzurra (Plava špilja), una cavità che si apre lungo la costa appena usciti dalle Bocche di Cattaro.

Potrete tuffarvi in una sorta di piscina naturale delimitata da alti pareti rocciose e riparata dal mare aperto o restare sulla barca ad ammirare gli splendidi giochi di luce creati dai raggi del sole che si infiltrano all’interno della cavità.

La Grotta Azzurra si può visitare come tappa di un tour in barca delle Bocche di Cattaro; si può anche raggiungere con barche in partenza dalla spiaggia di Zanjice, a circa 25 km da Kotor.

Perast

La chiesetta di Nostra Signora delle Rocce, di fronte Perast

Lungo le Bocche di Cattaro sorgono diversi graziosi villaggi facilmente raggiungibili da Kotor: tra questi uno dei più belli è senz’altro Perast.

Da Perast (Perasto in italiano) partono i taxi d’acqua che portano all’isola di Madonna dello Scalpello (detta anche Nostra Signora delle Rocce), un’isoletta artificiale costruita sopra a un piccolo scoglio. Sull’isola sorge un santuario costruito a cavallo tra il Seicento e il Settecento: visto da lontano sembra quasi sospeso sul mare.

È un’isola minuscola e oltre al museo santuario ci sono solo un piccolo museo di storia locale e un negozietto, ma troverete non pochi scorci romantici e angoli di pace da cui ammirare il paesaggio e la vicina isola di San Giorgio (non visitabile). L’intera isola si visita comodamente in mezz’ora.

Mappa

Nella mappa seguente potete vedere la posizione dei principali luoghi di interesse citati in questo articolo.

Tour e visite guidate a Kotor e nei dintorni

Dove dormire a Kotor

Pur essendo poco nota agli italiani, Kotor è già una meta turistica di richiamo internazionale. In pochi anni hanno aperto numerosissimi alloggi in grado di accogliere turisti dalle esigenze più diverse.

I giovani e i viaggiatori low cost troveranno un buon numero di ostelli puliti e funzionali, le coppie possono scegliere tra romantiche guesthouse e piccoli alberghi ricavati da graziose case in pietra, mentre per le famiglie la soluzione migliore sono gli appartamenti, quasi tutti ristrutturati di recente adattando un elegante arredamento contemporaneo alle caratteristiche strutturali delle dimore storiche. Sono presenti anche soluzioni più lussuose come boutique hotel di charme e alberghi 4 o 5 stelle.

I prezzi sono molto bassi paragonati a una città europea medio-grande, pertanto ci si può concedere un hotel più lussuoso rispetto al proprio standard senza spendere di più.

La zona migliore dove dormire a Kotor è il centro storico (Città Vecchia), la preferita dai turisti perché comoda alle attrazioni e ai servizi e perché la più affascinante.

Informazioni pratiche per visitare Kotor

Ricordiamo che il Montenegro attualmente non fa parte dell’Unione Europea, tuttavia la moneta in uso è l’euro pertanto non è necessario cambiare i soldi.

Per entrare in Montenegro è sufficiente la carta d’identità per soggiorni di 30 giorni; con il passaporto è possibile rimanere più a lungo. In entrambi i casi non è richiesto visto d’ingresso.

Per usare il cellulare italiano dovrete attivare il roaming internazionale: le tariffe sono generalmente alte, se pensate di usarlo spesso chiedete informazioni al vostro operatore telefonico prima della partenza.

Come raggiungere Kotor

Arrivare a Kotor da Dubrovnik è semplice: in auto si impiega solo due ore percorrendo la strada D8 e prendendo poi la E65. Si può arrivare anche con i mezzi pubblici perché le due città sono collegate da un autobus diretto, ma in questo caso la durata del viaggio è di almeno tre ore; è consigliabile informarsi bene sugli orari prima della partenza.

Un altro modo per raggiungere Kotor è partecipare ad un tour di un giorno da Dubrovnik oppure a una crociera sull’Adriatico.

Meteo Kotor

Di seguito le temperature e le previsioni meteo a Kotor nei prossimi giorni.

martedì 31
12°
mercoledì 1
giovedì 2
11°
venerdì 3
12°
sabato 4
16°
domenica 5
16°

Dove si trova Kotor

Kotor si trova lungo la costa adriatica del Montenegro, a circa cento chilometri dalla città di Dubrovnik (a nord) e dalla capitale Podgorica (a sud-est).

Vedi gli alloggi in questa zona

Località nei dintorni