Istria

Con chilometri di spiagge stupende, città storiche, club leggendari e un dolce entroterra l'Istria sa rispondere alle esigenze dei viaggiatori più diversi.

Una delle zone della Croazia più amate dai turisti italiani e non solo è sicuramente l’Istria (Istra in croato), una vasta penisola a forma di cuore che si allunga verso un Adriatico incredibilmente pulito e trasparente.

Facilmente raggiungibile in auto dall’Italia grazie alla sua vicinanza con Trieste, l’Istria vanta un’industria turistica sviluppata ormai da decenni, con un’ampia scelta di alloggi e servizi turistici, ed è quindi un’ottima scelta per chi vuole organizzare una vacanza in autonomia senza stress.

Vero, le sue spiagge non sono le più belle della Croazia, ma potrete facilmente trovare una terrazza su cui stendervi al sole con un facile accesso al mare per un tuffo rinfrescante e se vi prendete la briga di andare un po’ più in là delle spiagge cittadine troverete baie tranquille e angolini deliziosi tutti per voi.

Dove si trova l’Istria?

La penisola dell’Istria è una regione della Croazia settentrionale che si estende nel mare Adriatico tra il Golfo di Trieste e il Golfo del Quarnaro. Alle sue spalle si trovano i monti delle Alpi Giulie e delle Alpi Dinariche.

Ha un’ampia superficie di circa 3.600 km² e la sua capitale amministrativa è Pola. Una piccola parte dell’Istria, inclusa la città di Capodistria, appartiene alla Slovenia e un’altra piccola zona all’Italia.

Cosa vedere in Istria

Prima o dopo la spiaggia potete visitare le importanti attrazioni storiche e culturali della regione, tra cui la splendida arena di Pola; se vi resta tempo inoltratevi nell’entroterra istriano, meno famoso ma non privo di fascino.

Pola

L’anfiteatro romano di Pola

Pola, capoluogo della penisola istriana, è una seducente città costiera ricordata da tutti per il suo iconico anfiteatro romano con il mare sullo sfondo.

L’arena di Pola non è l’unica testimonianza di epoca romana che potrete vedere in città: passeggiando per il centro storico potrete ammirare i resti delle mura romane, un tempio dedicato ad Augusto e un arco trionfale.

C’è una buona scelta di spiagge nei dintorni, dove potrete prendere il sole o tenervi in forma praticando diversi sera, mentre la sera potrete divertirvi in uno dei locali del centro.

Pola è una buona base per esplorare altre famose località dell’Istria come Porec o Rovigno; altre interessanti attrazioni nei dintorni, perfette per una gita in giornata, sono il parco di Kamenjak, il villaggio di Medulin e le isole Brioni.

Scopri di più su Pola

Porec

Porec di notte

 

Probabilmente la più visitata tra le località istriane, Porec (Parenzo) ha tutto ciò che un turista potrebbe desiderare: ampia scelta di hotel e resort di varie fasce di prezzo, un grazioso centro storico, un mare cristallino, una bella spiaggia cittadina e numerose altre nei dintorni, attrezzate o selvagge.

La meraviglia architettonica della città è la Basilica Eufrasiana, dichiarata Patrimonio dell’Umanità Unesco: entrate ad ammirare i suoi stupendi mosaici bizantini, perfettamente conservati.

Porec è inoltre la meta perfetta per i giovani in cerca di divertimento grazie alla sua scatenata vita notturna e ai leggendari club dove suonano dj di fama internazionale e per gli amanti di sport più diversi come windsurf, sci nautico, immersioni, vela, kayak, escursionismo, mountain bike, paracadutismo, arrampicata, speleologia e tanti altri ancora.

Scopri di più su Porec

Rovigno

La romantica Rovigno  è un borgo suggestivo con un centro storico racchiuso all’interno di una piccola penisola dove potrete camminare tra anguste e tortuose viuzze, case strette dai caratteristici camini, vicoli e piazzette.

Per conoscere un aspetto importante della storia della città visitate l’originale Museo della Batana, dedicato alle tradizionali barche a fondo piatto tipiche della zona, dove troverete esposti alcuni modelli originali insieme ad altri oggetti da pesca.

Lungo la costa di Rovigno troverete numerose spiagge, cale e baie dove trascorrere giornate in pieno relax. Se cercate un po’ di frescura visitate il Parco forestale di Punta Corrente, facilmente raggiungibile a piedi dal centro con una rilassante passeggiata lungomare.

Scopri di più su Rovigno

Altre località da non perdere

Oltre a Novigrad, Umago, Premantura, Sissano, Rabac, Medulin e Buzet, al quale abbiamo dedicato una scheda, non perdete:

Bale

Circondata da splendide spiagge, il villaggio medievale di Bale è uno dei tesori nascosti dell’Istria: il visitatore rimarrà incantato dal labirinto di stradine acciottolate e di antiche case in pietra che circondano il castello gotico-rinascimentale della famiglia Bembo.

L’antico borgo è dominato dall’immenso campanile della chiesa barocca di S. Giuliano e affascina grazie alle chiese e ai palazzi antichi fra cui il municipio caratterizzato da una meravigliosa loggia del ‘300.

Con il suo clima affascinante e ricco di gioia di vivere, con i suoi caffè all’aperto e grazie alla vicinanza con 9 km di spiagge incontaminate e acque basse, Bale è il luogo di villeggiatura ideale!

Inoltre in città c’è sempre qualcosa da fare: spettacoli teatrali, festival jazz, performance artistiche e cabaret!

Labin

Se la costa istriana è fatta di villaggi di pescatori e acque cristalline, l’entroterra è caratterizzato da un magnifico paesaggio rurale con borghi medievali arroccati sulle alture ricoperte di vigneti e fattorie con taverne rustiche che offrono la deliziosa produzione locale di asparagi e tartufi.

In questo bucolico paesaggio si trova Labin, un incantevole borgo abbarbicato sulla collina che sembra uscito da una cartolina, una delle perle dell’Istria, fatto di ripide stradine e case color pastello in pietra che si affacciano sui vicoli acciottolati.

Da non perdere durante una visita del villaggio:

  • passeggiare per il centro storico è una vero piacere e vi darà la possibilità di ammirare tutte le peculiarità architettoniche dei palazzi antichi
  • nel Museo Civico potrete scoprire la storia della città, ex centro minerario della Croazia
  • la fortezza domina dall’alto il villaggio e si raggiunge percorrendo la strada che segue le mura cittadine: dall’alto una vista superba sull’entroterra e sulla costa
  • nella loggia cittadina venivano lette le sentenze, i verdetti e le comunicazioni ufficiali oltre a essere sede delle fiere agricole e delle gogne.

Svetvincenat

Questa graziosa cittadina nacque come insediamento benedettino e ruota attorno alla bella piazza incorniciata da cipressi attorno a cui si snodano i palazzi antichi a creare una splendida armonia.

La sua atmosfera tranquilla la rende ideale come meta per una sosta piacevole.

Da visitare il Castello Grimani risalente al 1200, la facciata rinascimentale e gli altari veneziani della Chiesa dell’Annunciazione di Maria.

Pazin

Questa pittoresca cittadina arroccata è stata fonte di ispirazione per uno dei romanzi di Jules Verne e ancora oggi è capace di far innamorare i pochi turisti che decidono di visitarla: centro totalmente pedonale, atmosfera retrò e colline ondulate che contribuiscono a rendere Pazin un luogo fuori dal tempo.

Priva di attrattive modaiole e di vita notturna, è la base ideale per chi cerca la tranquillità, chi ama il silenzio e chi va a letto presto la sera per affrontare impegnative giornate dedicate al trekking, all’arrampicata e alle escursioni in bicicletta.

La principale attrattiva del borgo è la Foiba, una voragine di 100 metri in cui sprofonda il fiume Pazincica formando 3 laghi sotterranei: seguendo un percorso segnalato su può scendere nella cavità con una passeggiata non sorvegliata di 45 minuti, anche se la vista più spettacolare la si può ammirare dal castello.

Il castello è la fortezza medievale meglio conservata di tutta l’Istria e racchiude stili architettonici molto diversi, romanico, gotico e rinascimentale e offre al suo interno un interessante Museo Etnografico  che descrive la vita quotidiana della zona.

Gracisce

Questo tranquillo borgo medievale custodisce un incredibile patrimonio storico e architettonico grazie a una serie di edifici antichi come il Palazzo di Salomone, in stile veneziano del 1400 e due stupende chiese romaniche.

Non servono più di 30 minuti per visitare il villaggio ma merita una visita per l’atmosfera d’altri tempi che si respira, per le passeggiate che si possono fare nei dintorni e per la squisita cucina locale che propone piatti di selvaggina e a base di tartufo.

Groznjan

A rischio abbandono per molti decenni, oggi il piccolo villaggio di Groznjan ha ritrovato tutto il suo splendore.

Roccaforte difensiva veneziana grazie alla sua posizione strategica in cima a una collina, è munito di bastioni, porte, logge, granai e chiese incantevoli.

Il suo fascino medievale ha stregato artisti e giovani talenti che ne hanno fatto la loro base, restaurando edifici abbandonati e aprendo gallerie, laboratori e atelier.

Da allora il borgo è tornato a rivivere, grazie anche alla fondazione della Jeunesses Musicales Croatia, una scuola estiva per musicisti che ogni anno organizza corsi di musica, di danza e recitazione.

Da vedere la stupenda loggia rinascimentale che si trova vicino alla porta cittadina, il patio dello splendido Palazzo Spinotti Morteani che ospita negozi di tartufi ed enoteche e le oltre 30 gallerie e atelier sparsi nelle viuzze del paese.

Volosko

Considerata una delle località più belle di questa zona, Volosko è soprattutto famosa come mecca dei buongustai.

In questo piccolo villaggio di pescatori, dove potrete vagare nelle viuzze strette con le case in pietra pittoresche, si gusta la migliore tradizione culinaria nei diversi ristorantini dove assaggiare il freschissimo pesce di giornata e ottime pietanze di prima qualità.

Dai ristoranti rinomati ai malandati localini a conduzione familiare low cost, avrete l’imbarazzo della scelta!

Spiagge dell’Istria

Con la sua ampia offerta di servizi turistici, l’Istria è la meta ideale per chi vuole raggiungere la spiaggia comodamente, senza stress. Non mancano però spiagge più isolate e selvagge, perfette per chi non ama la confusione.

Le spiagge dell’Istria sono principalmente di sassi o scogli, mentre le spiagge cittadine sono generalmente terrazze cementate. Le spiagge sabbiose sono più rare ma si possono trovare.

Tra le più belle spiagge dell’Istria si possono ricordare la spiaggia Kolumbarica nel Parco naturale di Kamenjak, le spiagge di Punta Verudela, spiaggia Brulo e Bellevue a Porec, spiaggia Baluota a Rovigno, Baia Lone e Spiaggia Porton Biondi.

Dove dormire in Istria

Non avrete alcuna difficoltà a trovare l’alloggio per la vostra vacanza in Istria: l’industria turistica è fortemente sviluppata, pertanto in questa regione c’è un’ampia offerta di posti dove dormire. Potrete scegliere tra hotel di varie categorie, resort di lusso, alberghi economici e appartamenti.

Resiste ancora la tradizione degli affittacamere, o sobe, che rappresentano una soluzione economica ma comoda; sta aumentando rispetto al passato ma ancora non è molto ampia la disponibilità di ostelli, consigliati a chi vuole ridurre al minimo il budget della vacanza.

Com’è facile intuire, lungo la costa, dove si concentrano le principali località turistiche della regione, c’è una maggiore disponibilità di hotel, stanze presso privati, case vacanza, villaggi turistici e campeggi (incluse le nuove tipologie di campeggi di lusso o glamping).

Se però cercate qualcosa di particolare potete spingervi nell’entroterra, che ancora non è battuto dal turismo di massa, e dormire in una suggestiva country house immersa nel verde e lontani dal caos delle località turistiche più famose.

Ricordiamo che è sempre consigliabile prenotare in anticipo, soprattutto se si viaggia nei mesi di maggiore affluenza turistica, ovvero luglio e agosto.

Come raggiungere l’Istria

L’Istria si raggiunge in auto dall’Italia del nord in pochissimo tempo: bastano un’ora e mezza da Trieste e meno di sei da Milano per arrivare a Rovigno.

Alcune compagnie di autobus internazionali collegano Pola, Parenzo e Rovigno alle principali città dell’Italia settentrionale. Può essere necessario un cambio, ma in genere la durata complessiva del viaggio non supera le otto ore. Non ci sono invece collegamenti ferroviari.

Se abitate nel centro o sud Italia potrebbe essere più semplice prendere un traghetto per Dubrovnik o Spalato e da lì risalire in auto o con autobus nazionali verso l’Istria.

Mappa

Da non perdere nell'Istria