Isola di Dugi Otok

Sulla meravigliosa isola di Dugi Otok la natura è la vera protagonista: abbandonatevi ai suoi ritmi lenti ritmi per una vacanza all'insegna del relax.

Ancora poco nota al turismo di massa, l’isola di Dugi Otok è un luogo tranquillo dove trascorrere una vacanza di relax immersi nella natura.

È l’isola più grande della regione di Zara: il suo nome significa “Isola lunga” e tradisce la curiosa forma dell’isola, lunga 43 km ma larga solo 4.

Non ci sono musei o monumenti famosi da visitare, le attrazioni qui sono le spiagge e l’incantevole paesaggio: lungo la costa sud si affacciano impressionanti scogliere a picco sul mare, mentre il paesaggio a nord è più dolce, con distese di pascoli, ulivi e frutteti.

Divertitevi a percorrere in auto la stupenda strada panoramica che corre lungo la costa frastagliata e rocciosa dell’isola, a sporcarvi di fango terapeutico nel lago salato di Mir o a immergervi nelle acque trasparenti delle vicine isole Kornati. Poco affollata rispetto ad altre isole croate, Dugi Otok non è certo meno affascinante.

Cosa fare a Dugi Otok

Sali

La principale città dell’isola è Sali, graziosa località che deve il suo nome alle saline di epoca medievale.

Il cuore della cittadina è il porto, su cui si affaccia una lunga scia di ristoranti, bar e caffetterie e da cui parte un bel sentiero che porta alla città alta.

Non ci sono attrazioni famose da visitare, ma val la pena dare un’occhiata alla quattrocentesca Chiesa di Santa Maria, con il suo altare in legno e alcuni dipinti rinascimentali.

Parco naturale di Telašćica

L’attrazione più famosa di Dugi Otok è la splendida baia di Telašćica, che divide in due la punta sud-orientale dell’isola.

La baia penetra profondamente nell’entroterra ed è formata da una serie di insenature più piccole lungo i 28 km di fascia costiera e da cinque isole.

L’area, a tutt’oggi disabitata, è stata dichiarata parco naturale ed è la meta ideale per chi vuole scappare dalla folla e trovare un angolo di paradiso.

Il paesaggio, di una bellezza incantevole, alterna tratti di macchia mediterranea a rocce calcaree, con scogliere a picco sulla costa che superano i 160 metri.

Lago di Mir

L’altra famosa attrazione naturale dell’isola è il lago salato di Mir, nei pressi dell’omonima baia, creato da un canale sotterraneo che arriva al mare attraverso il calcare poroso.

Le acque del lago sono pulite e più calde rispetto a quelle del mare, ma il fondo è fangoso. Prendete un po’ di fango dal fondo e spargetevelo sulla pelle: si dice che abbia proprietà terapeutiche.

Villaggi

La seconda località turistica dopo Sali è il verde villaggio di Božava, che si affaccia su una baia, dove potrete stendervi al sole, nuotare in acque limpide e fare rilassanti passeggiate all’ombra dei pini.

A circa 6 km da Božava si trova la baia di Cuna, dove sorge l’incantevole villaggio turistico di Veli Rat.

Spiagge di Dugi Otok

Ci sono numerosissime spiagge a Dugi Otok, ecco quelle da non perdere:

  • Spiaggia di Saharun (o Sakarun): bianchi ciottoli che risplendono al sole e un mare di un intenso color turchese rendono Saharun più simile a un’isola caraibica che a una spiaggia dell’Adriatico. La spiaggia più famosa e fotografata dell’isola è una delle più belle di tutta la Croazia, ma non è ancora stata presa di mira dal turismo di massa: approfittatene!
  • Spiaggia di Veli Žal: altra bellissima spiaggia di ciottoli nella parte meridionale dell’isola, vicino al paese di Verunic.
  • Spiaggia di Veli Rat: Veli Rat è il possente e suggestivo faro sulla punta settentrionale dell’isola, il più grande faro di tutta la Croazia. Lungo la penisola su cui sorge il faro ci sono diverse piccole spiagge di ciottoli circondate dai pini marittimi.
  • Baia di Sašćica: a ovest del centro storico di Sali si trova questa baia nascosta fra due colline, puntellata da piccole calette perfette per una bella nuotata.

Isole Kornati

Dugi Otok è vicinissima alle isole Kornati, splendido arcipelago la cui bellezza è stata decantata anche da importanti scrittori come George Bernard Shaw. Comprende 147 isole e isolotti, perlopiù disabitati, caratterizzati da terreni carsici, grotte, fenditure e ripide scogliere.

Le oltre cento dell’isole dell’arcipelago sono disposte lungo quattro file che si estendono da nord-ovest a sud-est.

Le due file di isole più lontane dalla Croazia continentale sono state dichiarate Parco Nazionale delle Kornati. L’istituzione del parco mira a preservare lo splendido patrimonio paesaggistico delle isole e delle acque circostanti.

Da Dugi Otok potete visitare le isole Kornati partecipando ad una delle numerose gite in barca che vengono organizzate giornalmente dagli operatori turistici locali.

Tour e attività

Durante la vostra vacanza a Dugi Otok regalatevi una gita in barca intorno all’isola per ammirarne la costa frastagliata e le numerose insenature oppure una tour di una giornata a Zara, città interessante per il suo ricco patrimonio storico e culturale.

Data la sua vicinanza con le isole Kornati, Dugi Otok è una meta popolare per gli amanti delle immersioni, che possono trovare sull’isola centri diving dove noleggiare l’attrezzatura e prenotare escursioni.

Oltre alle immersioni nelle Kornati, altri punti interessanti per i sub sono la costa settentrionale di Dugi Otok, che con le sue ampie grotte e acque poco profonde è adatta anche ai principianti, e la piccola isola disabitata di Mezanj.

Nonostante la vetta più alta dell’Isola Lunga raggiunga appena 338 metri sopra il livello del mare, le sue caratteristiche geomorfologiche rendono l’isola meta ideale per tutti coloro che amano il trekking e l’arrampicata. Una facile ma suggestiva camminata lungo la costa è quella che dal faro di Veli Rat porta fino alla baia Pantera.

Il paesaggio collinoso è perfetto anche per emozionanti gite in bicicletta, mentre la baia di Telašćica, protetta dalle onde e dal vento, è particolarmente indicata per il kayaking. Vela e pesca sono altre attività molto praticate sull’isola.

Come raggiungere Dugi Otok

Per raggiungere l’isola di Dugi Otok dalla Croazia continentale dovete prendere un traghetto o un catamarano dalla città di Zara: i primi partono dal porto di Gazenica mentre i secondi partono dal porto della città vecchia.

I collegamenti interni sull’isola sono scarsi e risulta quindi difficile spostarsi senza un mezzo privato. Se non siete arrivati dall’Italia con la vostra auto vi consigliamo di noleggiarne una a Spalato: meglio farlo online prima di arrivare, per non perdere tempo durante la vostra vacanza a trovare un’agenzia e per poter usufruire di tariffe più convenienti.

La città di Zara è raggiungibile via mare dall’Italia con un traghetto in partenza da Ancona.

Mappa

Alloggi Isola di Dugi Otok

Cerchi un alloggio a Isola di Dugi Otok?

Clicca qui per vedere tutte le strutture disponibili a Isola di Dugi Otok
Mostrami i prezzi