Croazia centrale e Slavonia

Perché non lasciate la costa e vi addentrate nel suggestivo entroterra croato? La Croazia centrale e la Slavonia sono regioni tutte da scoprire!

Pensando alla Croazia vengono subito alla mente immagini di splendide spiagge bagnate da un mare pulitissimo, ma la Croazia centrale e la Slavonia, due regioni spesso ignorate dai turisti, nascondono attrazioni e località da non perdere.

Il paesaggio delle due regioni è vario, con vaste pianure coltivate a grano, mais e barbabietole, che si estendono tra dolci colline o aspree zone di roccia carsica.

Accanto a città importanti come l’entusiasmante Zagabria, capitale della Croazia, potrete visitare borghi antichi, boschi, castelli, terme: non importa che tipo di vacanza volete fare, c’è sempre un motivo per visitare la regioni dell’entroterra!

Vi aspettano splendide passeggiate in mezzo ad una natura lussureggiante al parco nazionale di Plitvice, moderne gallerie d’arte ed eventi culturali nella splendida Zagabria, una vivace vita notturna nella cittadina universitaria di Osijek, storiche piscine termali a Bizovačke Toplice e splendidi esempi di architettura barocca e medievale a Karlovac.

Dove si trovano le due regioni?

La Croazia centrale e la Slavonia sono le uniche due regioni croate non bagnate dal mare: guardando la cartina della Croazia sembrano quasi un’entità a parte, tutta spostata a nord-est.

Queste due regioni sono infatti le più settentrionali e le più orientali del paese, confinando a nord con la Slovenia e l’Ungheria, a est con la Serbia e a sud con la Bosnia.

La Croazia centrale comprende geograficamente anche la regione di Zagabria, che da un punto di vista amministrativo è invece una regione a sé stante.

Cosa vedere in Croazia centrale e Slavonia

Zagabria

Iniziate il vostro itinerario nell’entroterra croato da Zagabria, una moderna capitale ricca di musei, gallerie d’arte ed eventi che ha però saputo mantenure un fascino da vecchia Europa, con magnifici palazzi, chiese e monumenti storici.

La città di Zagabria è perfetta anche come meta di una vacanza a sé, magari per un city break nel weekend e può essere visitata durante tutto l’anno.

La chiesa di San Marco a Zagabria

In primavera e in estate potrete rilassarsi nei suoi splendidi parchi; l’inverno sembra meno invitante perché le temperature sono un po’ rigide, ma se venite in dicembre potrete scaldarvi grazie alla magica atmosfera del mercatino di Natale che, seppur ancora poco noto ai turisti italiani, è considerato uno dei più belli d’Europa.

Scopri di più su Zagabria

Parco nazionale dei laghi di Plitvice

Aperto tutto l’anno, il parco di Plitvice, con i suoi laghi color smeraldo e le cascate impetuose, è una delle attrazioni turistiche più visitate di tutta la Croazia.

È un fenomeno carsico ad aver originato le cascate di questo spettacolare parco, dove vi troverete immersi in una natura lussureggiante, tra boschi, foreste, gole, grotte, dirupi e un tripudio di corsi d’acqua tra fiumi, ruscelli, laghi e cascate.

Il parco nazionale di Plitvice

Potrete spendere poche ore o intere giornate a passeggiare lungo le passerelle di legno che si snodano per ben 18 km creando suggestivi e divertenti itinerari che passano sotto, sopra e in mezzo alle cascate.

Scopri di più sul Parco di Plitvice

Karlovac

La città di Karlovac viene in genere ricordata per la sua particolare posizione sulla confluenza di quattro fiumi e un centro storico dall’insolita forma di stella a sei punte, con vie fiancheggiate da edifici barocchi.

Il monumento più antico della città è il castello medievale di Dubovac, che domina la città dall’alto di una collina sopra il fiume Kupa, ma Karlovac è più famosa per il suo evento più importante: qui si tiene il più grande festival della birra croato.

Scopri di più su Karlovac

Osijek

Situata lungo la sponda meridionale della Drava, Osijek è un’incantevole città con un grazioso lungofiume e un’imponente fortezza settecentesca arroccata in cima a una collina.

Essendo una città universitaria di sera è piuttosto animata, con i giovani che si ritrovano nei numerosi baretti lungo il fiume e proseguono la serata nei club, dove si può ballare fino a notte fonda.

Val la pena visitare Osijek anche per assaggiare il piatto tipico, il riblji paprikas, un piccantissimo stufato di pesce insaporito con una varietà di paprika locale.

Scopri di più su Osijek

Parco Naturale di Lonjsko Polje

Gli appassionati di birdwatching rimarranno incantato da questo parco abitato da cicogne e cavalli oltre che ricco di monumenti legati alla storia della ex Jugoslavia.

E’ una distesa paludosa nella regione di Posavina, un enorme bacino idrico ricco di flora e fauna. Il villaggio di Cigoc è il punto d’incontro delle cicogne: qui questi uccelli delicati nidificano sulle casette di legno e rimangono fino a fine agosto, prima di emigrare verso il caldo.

Il vicino villaggio di Krapje è un tesoro architettonico: con le sue tradizionali casette in legno è un vero incanto. Potrete ammirare le pittoresche abitazioni con scale esterne coperte, portici, colonne, cortili con fienili, capanne per l’essiccazione , porcili e pollai in un curioso salto nel tempo. Potrete vedere anche i cavalli pasavki, una particolare razza che pascola in mezzo ai querceti.

Nel villaggio di Jasenovac invece potrete vedere un campo di concentramento della seconda guerra mondiale, teatro dello sterminio di quasi 1 milione fra serbi, ebrei, zingari e oppositori politici. Non perdetevi il Museo Commemorativo.

Dove dormire in Croazia Centrale e Slavonia

La disponibilità di hotel e b&b varia notevolmente nelle diverse località della Croazia centrale e della Slavonia: nelle zone più turistiche avrete ampia scelta di alloggi, mentre è più scarsa in città e villaggi ancora non toccati dal turismo di massa.

Le camere presso privati sono una vera tradizione in Croazia e rappresentano un’ottimo compromesso tra prezzo e comodità.

Se volete visitare il parco di Plitvice potrete alloggiare in uno dei numerosissimi hotel e affittacamere nei dintorni del parco; anche a Zagabria l’offerta alberghiera è buona, con soluzioni per tutte le tasche: dagli hotel di lusso agli ostelli, passando per alberghi di media categoria ed economici bed&breakfast.

Aspettatevi meno scelta in località come Osijek e Karlova, anche se la situazione negli ultimi anni è notevolmente migliorata.

In queste due regioni si concentrano alcuni dei più importanti hotel terme e spa della Croazia.

Come raggiungere la Croazia centrale e la Slavonia

Alcune località della Croazia centrale e della Slavonia, come le turistiche Zagabria e Plitvice sono facilmente raggiungibili in auto perché ben collegate da autostrade o strade nazionali.

Queste due località si possono raggiungere anche in autobus da tutte le principali città croate e sono meta di numerosi tour organizzati di un giorno in partenza dalle principali località turistiche. Più scarsi sono i collegamenti ferroviari.

Diverso il discorso per le località minori: se volete visitarle è necessario avere un’auto o noleggiarne una.

Mappa