Isola di Krk

Isola di Krk

Krk è l’isola più grande della Croazia: forte di un’industria turistica decennale, vanta ottime infrastrutture e spiagge premiate con la Bandiera Blu.

Collegata alla terraferma da un ponte, l’isola di Krk è la più grande e la più frequentata delle isole croate grazie alla facilità con cui si può raggiungere e all’ampia offerta di hotel, affittacamere e campeggi.

Le ottime infrastrutture presenti sull’isola si devono ad un’industria turistica di tradizione decennale, che ha saputo rendere competitiva quella che certo non è la più remota delle isole croate e forse nemmeno la più bella. Per la qualità dei servizi e la pulizie delle acque le spiagge di Krk si sono meritate la Bandiera Blu.

I villaggi principali sorgono sul sud dell’isola, che ha un clima più mite e una vegetazione più rigogliosa; il nord è prevalentemente roccioso e, soprattutto in inverno, molto ventoso.

Cosa vedere a Krk

Krk (Veglia)

Il principale villaggio dell’isola si trova sulla costa occidentale, più o meno al centro, ed è quindi una base ideale per esplorare l’isola.

Incastonata nella baia di Krčki, Krk è una cittadina medievale con un grazioso centro storico, dove potete ammirare un castello quattrocentesco, una cattedrale romanica costruita sui resti di una basilica romanica del Vi secolo e la cinta muraria.

Gli amanti di storia e arte possono visitare la Galeria Fortis che espone una collezione di anfore, ceramiche e utensili d’epoca romana oppure la Galeria d’Arte Decumanus per un assaggio di arte croata contemporanea.

Baška

Baška è la seconda località più importante dell’isola e in molti la preferiscono alla città di Krk per il suo splendido contesto naturale: situata all’estremità meridionale dell’isola, ha una lunghissima spiaggia di ciottoli che si estende ai piedi di un alto crinale.

La cittadina è inoltre un’ottima base per escursioni a piedi nei dintorni, con percorsi che si snodano nella parte meridionale dell’isola.

Uno dei più frequentati è il sentiero di 8 km che dal campeggio Zablaće porta al villaggio di Stara Baška; se volete camminare un po’ meno potete raggiungere la Chiesa di Santa Lucia e da lì godere di una bella vista.

Punat

Meno pittoresco di Krk e Baška, il villaggio di Punat, terza località turistica dell’isola, è comunque una buona base per esplorare l’isola con la sua ampia scelta di strutture alberghiere e il suo porticciolo turistico.

Con una traversata in mare di circa 20 minuti da Punat si può raggiungere in taxi d’acqua l’isolotto di Košliun dove è possibile visitare un Monastero Francescano del XVI secolo, costruito su una precedente abbazia benedettina.

Vrbnik

Arroccato su una scogliera di 48 metri a picco sul mare, Vrbnik è uno dei borghi medievali più pittoreschi dell’isola, ricco di scorci suggestivi, ripide stradine e passaggi ad arco.

Tranquillo, languido e silenzioso, questo villaggio è l’ideale per una vacanza all’insegna della lentezza, in cui passeggiare per i vicoli, ammirare il panorama, assaggiare l’ottima cucina locale e fare belle nuotate.

Panorama di Vrbnik, sull’isola di Krk

Spiagge di Krk

Sebbene i villaggi siano graziosi, sono le spiagge la vera attrattiva turistica dell’isola di Krk. Quasi tutte sono di ghiaia e ciottoli, ma potete trovare anche spiagge sabbiose, scogli e piattaforme cementate.

Ecco le spiagge da non perdere:

  • Porporela: la spiaggia cittadina di Krk si trova a 5 minuti a piedi dal centro storico.
  • Vela Plaža: la spiaggia più famosa dell’isola di Krk, e una delle più famose di tutta la Croazia, si trova a Baška. Lunga quasi 2 km, è perfetta per chi oltre a prendere il sole e nuotare ama passeggiare.
  • Vela Luka: stupenda spiaggia nei pressi di Baška, è indicata a chi ama la natura e la tranquillità. È meno affollata di altre spiagge perché non si può raggiungere in auto ma solo in taxi d’acqua o a piedi percorrendo lunghi sentieri.
  • Koralj: nei pressi dell’hotel Koralj a Krk, è una spiaggia di ghiaia e ciottoli che si allunga verso la baia Valda Gara. La spiaggia dell’hotel ha invece un fondale sabbioso, mentre la vicina spiaggia Valda Gara ha un tratto riservato ai cani ed altri animali da compagnia.
  • Sv. Marak – Risika: una delle poche spiagge sabbiose dell’isola si trova nei pressi del paesino di Risika, sul lato est dell’isola, tra Vrbnik e Šilo.
  • Glavotok e Vela Jana: spiagge frequentate principalmente dalla gente del posto. La prima si trova a pochi km dai villaggi dai villaggi di Brzac e Milohnic, mentre la seconda si raggiunge attraverso un sentiero dai paesini di Linardići e Brzac.
  • Punta Debij: spiaggia principale di Punat, a soli 200 metri dal centro del villaggio.
  • Meline: questa spiaggia situata lungo il tratto settentrionale di cala Soline è famosa per i suoi fanghi curativi con cui i turisti si spalmano la pelle. L’acqua del mare bassissima e leggermente più calda rispetto ad altre spiagge dell’isola.
  • Velo Ceto: il nome di questa spiaggia significa “baia dorata” e si riferisce agli straordinari colori delle imponenti pareti rocciose che delimitano la baia. Si può raggiungere soltanto via mare.

Escursioni in barca ed immersioni

Uno dei modi migliori per esplorare l’isola di Krk è vederla dal mare, partecipando a una delle numerose escursioni in barca che vengono organizzate dagli operatori turistici locali.

Potete partecipare a un tour in barca con i pescatori, contribuendo voi stessi alle attività di pesca e in seguito gustando un pranzo a base del pesce che avete pescato, oppure a una rilassante gita in barca dal fondo trasparente per ammirare pesci e fondali.

Vengono organizzate anche escursioni in barca alle isole vicine e escursioni con immersioni attorno all’isola. I sub potranno ammirare coralli rossi, una grotta sommersa e il relitto di un mercantile greco.

Eventi

L’isola di Krk è molto attiva culturalmente e in estate sono numerosi i festival di musica, teatro e danza all’aperto; inoltre vengono organizzate diverse manifestazioni sportive e mantenute vive le feste tradizionali dell’isola.

Per fare solo qualche esempio: potete ascoltare grandi musicisti internazionali esibirsi al Baška International Guitar Festival, ammirare i pescatori in maglie a righe sfilare e sfidarsi nel Giorno dei Pescatori, tifare per gli intrepidi partecipanti alla storica maratona di nuoto in mare che si svolge dal 1910, stupirvi delle bizzarrie del Black Sheep Festival o unirvi ad altre decine di camminatori, runners e ciclisti per il Baška Outdoor Festival.

Curiosità

  • I duchi di Krk, chiamati Francopani, furono una delle famiglie più ricche e influenti nella storia della Croazia.
  • Nel secolo XI Krk fu il centro della lingua glatotica, antico idioma slavo trascritto dai missionari greci Cirillo e Metodio.
  • Il numero sette è quasi un simbolo dell’isola di Krk: nel VII secolo fu popolata dai Croati, il settimo conte Frankopan fu l’ultimo conte di Krk, per sette volte si difese con successo dagli attacchi dei pirati, sette sono le unità amministrative dell’isola (Krk, Omišalj, Malinska, Punat, Baška, Vrbnik e Dobrinj), le varianti del dialetto cakavo della lingua croata, le usanze popolari e i costumi tradizionali.
  • Lo strumento tradizionale dell’isola di Krk è il sopile, antico strumento a fiato, ancora oggi suonato durante le feste religiose.
  • Il vino tipico di Krk è la Žlahtina prodotto a Vrbnik, villaggio medievale sulla costa sud-orientale dell’isola.

Come raggiungere l’isola di Krk

L’isola di Krk si può raggiungere in auto o autobus grazie al ponte che la collega con la terraferma, a cui arriverete percorrendo in direzione sud la A7 e la D102. Da Trieste a Krk sono circa due ore di viaggio in auto.

Gli autobus per Krk partono da Fiume e fermano in tutti i centri abitati dell’isola. Non è invece possibile arrivare in treno.

Dove dormire a Isola di Krk

Cerchi un Hotel a Isola di Krk? Clicca qui per vedere tutti gli alloggi disponibili a Isola di Krk
Ti è stato utile questo articolo?

Il tuo parere per noi è importante, facci sapere che ne pensi usando le stelle

Valutazione media 4.4 su 5 voti